Centro Calcolosi Urinaria Campano

Stone Center Campania

La nostra Mission

Il centro Campano per la Calcolosi urinaria nasce dalla necessità di concentrare in un’unica sede le attrezzature e le competenze necessarie per la presa in carico del paziente affetto da calcolosi urinaria nella nostra regione, così da garantire una logistica delle prestazioni sanitarie ed un percorso del paziente più agevole e concentrati nel medesimo luogo.

Anche il trattamento di questa frequente patologia (rappresenta infatti più del 30 % della necessità di cura per patologie dell’apparato urinario), infatti, seppur disponibile nella maggior parte delle strutture ospedaliere della nostra regione, per cause organizzative diverse, non viene affrontato in maniera coordinata ed univoca.

Si verifica spesso, per la grande maggioranza dei pazienti urologici con concomitanti patologie primarie (oncologiche, ostruttive etc.), che l’affollamento delle strutture di degenza e le programmazioni di sala operatoria non consentano la risoluzione in tempi brevi del percorso terapeutico.

In aggiunta, alcuni trattamenti chirurgici quali la Nefrolitotrissia Percutanea (PCNL), o il trattamento combinato per via endoscopica retrograda con la via percutanea (ECIRS) sono scarsamente diffusi sul territorio regionale.

In un contesto così frammentato, si inserisce lo Stone Center della Campania  con il primario obiettivo di prendere in carico il paziente e la sua patologia nella sua totalità, offrendo  tutti gli strumenti necessari per la diagnosi, la cura ed il Follow-up della patologia, attraverso l’impiego di tecniche endoscopiche di ultima generazione, l’inquadramento medico sulle cause della patologia e l’indicazione delle terapie mirate alla prevenire la formazione di nuovi calcoli, personalizzate per ciascun paziente.

La calcolosi urinaria viene pertanto gestita come una patologia multidisciplinare in cui la figura dell’urologo è sostenuta e completata da altre figure presenti nel centro quali il nefrologo, l’endocrinologo, il radiologo e il nutrizionista. Il paziente viene così preso in carico da un team multidisciplinare coordinato, in grado di affrontare tutte le sfaccettature della calcolosi urinaria e risolvere la patologia nel suo insieme.

La direzione del centro è affidata al Dr. Sergio Caggiano che fin dall’inizio della sua carriera si è occupato a pieno canale del trattamento chirurgico ed endoscopico della calcolosi con l’esecuzione, dal 1985,  dei primi interventi di chirurgia percutanea in Italia nella Clinica Urologica dell’Università Federico II sotto la direzione del Professore Emerito Tullio Lotti e, successivamente, dal 1987 al 1995, ha diretto il centro di litotrissia della clinica Villalba di Napoli con l’esecuzione di più di 5000 interventi per calcolosi.

Dal 1998 al 2019 il dr. Caggiano ha diretto quale primario la UOC, divisione di Urologia dell’Azienda Ospedaliera S.Anna e . S.Sebastiano di Caserta continuando a perfezionare le tecniche di trattamento endoscopico e percutaneo della calcolosi urinaria oltre alle patologie ostruttive, malformative, oncologiche e traumatologiche dell’apparato urinario.

Lo Staff del centro è costituito dai dottori ……………………

Per prenotazioni visite etc…..

 

 

TECNICHE E TRATTAMENTI

  • Nefrolitotrissia Percutanea (PCNL), standard: procedimento attuato nei calcoli renali di grandi dimensioni che offre il vantaggio di ottenere una completa bonifica del calcolo per lo più con una singola procedura, anche se voluminoso, in una percentuale di casi che supera il 90%.
  • Minipercutanea con strumentario di piccolo calibro e Micropercutanea con strumentario di calibro millimetrico (18G – 14G) (nei pazienti nei quali l’uretere non consente di essere attraversato per via retrograda transuretrale. La Micropercutanea può essere eseguita in sedazione ed anestesia locale)
  • ULT/URS: ureterolitotrissia per via transuretrale con vari tipi di energia tra cui: balistica con Lithoclast, laser ad Holmium o estrazione per il trattamento dei calcoli ureterali.
  • Nefrolitotrissia Retrograda Transuretrale (RIRS) con Laser ad Holmium (ovvero polverizzazione delle concrezioni litiasiche all’interno delle cavità renali, fino a circa 2cm, grazie all’utilizzo del nuovo ureterorenoscopio flessibile digitale e del laser ad Holmium introdotti per via retrograda, ovvero dall’uretra)
  • ECIRS: nefrolitotrissia combinata retrograda ed anterograda percutanea in posizione supina eseguendo solamente un piccolissimo foro di accesso al rene sul fianco, utilizzata per calcoli renali superiori ai due cm o per quelli a stampo per evitare accessi multipli percutanei alle cavità renali)
  • Litotrissia extracorporea a onde d’urto (ESWL) senza anestesia ovvero litotrissia extracorporea per calcoli con diametro fino al cm, o per il completamento del trattamento di frammenti di calcolo residui ai precedenti interventi endoscopici. Nessun ricovero ed emissione spontanea dei calcoli con le urine dopo il trattamento in Day Hospital
  • Studio Metabolico e Inquadramento personalizzato delle cause della calcolosi e terapia e prevenzione delle recidive della calcolosi (mediante consulenza ambulatoriale di nefrologo, endocrinologo e nutrizionista).